Lasciare Facebook è inequivocabilmente positivo per la salute mentale

Federica DiFederica

Lasciare Facebook è inequivocabilmente positivo per la salute mentale

Molti di noi sono diventati così abituati ai social network che è difficile ricordare quando non esistevano nelle nostre vite. Nel corso dell’ultimo decennio, la quantità di tempo trascorso sui social network e davanti agli schermi di uno smartphone o di un PC è aumentata lentamente ma costantemente, il che ha destato l’interesse di molti professionisti della salute nel comprendere il suo impatto sulla salute umana.

 

Valutazione affidabile

Se sei una persona che trascorre molto tempo online, probabilmente hai anche sentito dire che i social network e controllare lo smartphone 128 volte al giorno può essere dannoso per la salute mentale, visto il frequente insorgere di ansia, depressione, diminuzione dell’autostima, alterazione del ritmo del sonno e dell’attenzione, tra gli altri effetti.

In questo senso, uno studio condotto da ricercatori della Stanford University e della New York University, considerata la più affidabile valutazione scientifica degli effetti dei social network, suggerisce che abbandonare Facebook sia inequivocabilmente positivo per la salute mentale.

Per raggiungere tale conclusione, il team di ricerca ha reclutato 2.844 utenti di Facebook che hanno utilizzato la piattaforma per più di 15 minuti ogni giorno. Inizialmente, a questi utenti è stato chiesto di completare numerosi questionari sul loro benessere generale, sulle loro opinioni politiche e sulla loro routine quotidiana. Quindi, a metà dei partecipanti è stato assegnato a caso di disattivare il proprio account Facebook per quattro settimane in cambio di un pagamento.

Dato che il social network è così avvincente e si può cadere in tentazione, i ricercatori hanno dovuto verificare regolarmente che i loro account di Facebook rimanessero disattivati. Durante tutto il mese è stato valutato l’umore dei partecipanti.

 

Miglioramenti nel benessere mentale

In generale, la disattivazione di Facebook tra i partecipanti ha ridotto l’attività online, incluso l’uso di altri social network, e ha aumentato l’attività offline, come guardare la televisione e socializzare di più con amici e familiari.

La ricerca suggerisce che i social network possono essere dannosi per la salute mentale. I ricercatori hanno anche scoperto che la disconnessione dal social network ha prodotto piccoli ma significativi miglioramenti nel benessere mentale dei partecipanti, in particolare in termini di felicità e soddisfazione della vita, oltre a una diminuzione dei livelli di depressione e ansia.

Tuttavia, era anche evidente che la disconnessione ha portato i partecipanti ad essere meno informati sugli eventi attuali.

Gli autori dello studio sottolineano che la ricerca offre le prove sperimentali su larga scala disponibili fino ad oggi su come Facebook influenzi una serie di misure di benessere sociale e individuale.

Pertanto, i risultati di questo studio aiutano a chiarire il dibattito incessante sull’influenza di Facebook sul comportamento, il pensiero e il benessere mentale dei suoi utenti attivi, che ammontano a 2,3 miliardi in tutto il mondo.

Info sull'autore

Federica

Federica administrator

Ho studiato Shakespeare all'Università e mi ritrovo a scrivere di tecnologia, smartphone, robot e accessori hi-tech da anni! La SEO? Per me è maschile, ma la rispetto ugualmente. Quando si suol dire "Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere" (Amleto, l'atto indovinatelo voi!)

Send this to friend