I compleanni di chi non c’è più: le notifiche di Facebook che fanno male al cuore

C’è un qualcosa di cinico nella notifica di compleanno di un contatto Facebook. “Contribuisci a rendere speciale la giornata di X!“. X, però, non c’è. Non c’è più. E, umanamente, cerchi di socchiudere il cassetto che straripa di ricordi e nostalgia. Mentre un algoritmo fottutissimo fa il bastardo e ti graffia dentro, nel profondo. Proprio […]

Continue Reading

Lessico famigliare o lessico pandemico? Come è cambiato il nostro modo di parlare

Ogni giorno, ogni santo giorno, aprendo Facebook o ascoltando telegiornali siamo investiti di parole: “zone calde“, “lockdown”, “pandemia”, “smartworking”. Anche le nostre conversazioni sono disseminate di termini come “quarantena” e “isolamento”. I leader politici e virologi, dal canto loro, sollecitano il “distanziamento sociale“, il “zona di contenimento” e l’“appiattimento della curva”. Mentre un accessorio che […]

Continue Reading

Del giornalismo e della libertà di chi non è libero

Guardate, fare giornalismo è un impegno costante. Scrivere è una passione, un hobby, una droga. Chi ha una penna in mano o una tastiera ha anche un’arma: l’opportunità di guidare il pensiero altrui. E questo, credetemi, un po’ spaventa. Spaventa per il carico di responsabilità di cui ci si sente investiti. Così, capita che una […]

Continue Reading