Archivio mensile Marzo 2019

Federica DiFederica

Influencer Marketing: chi sono i child influencer e quali sono le ragioni del loro successo

L’influencer marketing si sta espandendo rapidamente, diventando più professionale, e ha avuto un impatto praticamente su tutti i settori commerciali. Uno dei settori che ha sperimentato tale crescita in misura maggiore, grazie a queste nuove tecniche di marketing (e all’arrivo di “influencer parenting“), è il settore dei giocattoli.

 

Influencer Marketing nel settore dei giocattoli: origini e sviluppo

I giocattoli sono una parte importante dello sviluppo precoce di qualsiasi bambino e i genitori hanno un ruolo essenziale nella scelta e nell’acquisizione di questi prodotti. I social network e le nuove tecnologie offrono un modo alternativo per scoprire nuovi giocattoli che portano alla nascita di genitori e figli influenzatori all’interno di questo specifico settore.

Se analizziamo l’attuale panorama del marketing, possiamo vedere che i contenuti audiovisivi stanno avendo il maggiore impatto sul pubblico online, poiché i prodotti possono essere dimostrati al meglio delle loro capacità e gli influencer possono condividere le loro recensioni e raccomandazioni personali con i loro follower. Questo impatto è particolarmente accentuato nel settore dei giocattoli, in cui i contenuti audiovisivi sono estremamente ben accolti e percepiti dai bambini come un’altra forma di intrattenimento.

È importante sottolineare, tuttavia, che i genitori o i tutor dei bambini hanno il controllo completo dei loro profili sui social media, così come dei contenuti che creano e consumano. Pertanto, il marketing dei fattori influenzanti nel settore dei giocattoli non mira solo a colpire i bambini, ma anche i loro genitori.

 

Cosa sono gli influenzatori genitoriali?

Gli influencer genitoriali sono quelli che hanno una certa influenza sugli altri genitori, che si identificano con loro e li seguono sui social media. Condividono una vasta gamma di contenuti sui loro profili di social media, dai migliori consigli per i genitori per la prima volta, alle ricette e informazioni su prodotti o escursioni a misura di bambino. Di conseguenza, tendono a costruire una comunità estremamente leale, qualcosa che è estremamente prezioso per le aziende che desiderano rivolgersi a giovani famiglie.

 

Caratteristiche dell’influencer parenting

I genitori influenzatori creano blog e profili di social media per un motivo principale: condividere i loro stili di vita, esperienze e pensieri sull’essere genitori. Quindi, cosa caratterizza questi profili?

  • Tendono ad essere Millennials e quindi aggiornati con le nuove tecnologie;
  • Gestiscono il contenuto che i loro bambini consumano e si assicurano che sia sicuro e divertente;
  • La maggior parte del loro pubblico sono altri genitori che cercano consigli e supporto quando crescono e educano i propri figli;
  • Tutti promuovono l’idea di crescere i figli con amore e affetto, poiché questa è la chiave per una buona educazione;
  • Agli occhi di altri utenti, sono influenti affidabili, autentici e reali;
  • I genitori influenti hanno un grande successo sui social media perché, agli occhi degli altri utenti, sono affidabili, autentici e reali rispetto alle tradizionali strategie di marketing.

Bambini influencer

Gli influencer sono aggiornati con le ultime tendenze del giocattolo e le nuove uscite di prodotto; li vedono su YouTube o a scuola con i loro amici e riconoscono che il loro lavoro è richiedere e promuovere questi prodotti.

I bambini infuencer sono diventati un fenomeno tale che alcune delle star più grandi e influenti di YouTube in questo momento hanno 12 anni. Questi profili sono diventati famosi, grazie ai loro video divertenti e hanno contribuito a rafforzare il concetto di influencer orientati alla famiglia.

I bambini infuencer hanno gli stessi interessi di qualsiasi altro bambino; a loro piace essere parte di una comunità, condividere le loro esperienze, esplorare e divertirsi con i loro amici. Gli influenzatori dell’infanzia spesso percepiscono il loro status influente come un gioco in sé. Tuttavia, gli studi dimostrano che le campagne di maggior successo combinano sia i genitori che i bambini influenti e promuovono un ambiente idilliaco e quotidiano in cui i protagonisti sono facilmente identificabili.

 

Il ruolo dei marchi di giocattoli nell’influencer marketing

Quindi, ora sappiamo cosa caratterizza gli influenzatori di bambini e genitori. Cosa pensano i brand? Per le aziende di giocattoli, è essenziale che le loro azioni di influencer marketing riflettano i valori del loro marchio e li dipingano come marchi affidabili e trasparenti che sia i genitori che i bambini amano e sono suscettibili di raccomandare. Per raggiungere questo obiettivo, i marchi di giocattoli devono abbracciare il marketing di influencer per i seguenti motivi:

  • I giocattoli svolgono un ruolo importante nello sviluppo cognitivo di entrambi i bambini e della società nel suo complesso;
  • Anche i social network costituiscono una parte importante di questo sviluppo offrendo diverse e nuove alternative di intrattenimento.

Proprio come in qualsiasi altro settore, le campagne di influencer marketing mirano ad associare i marchi di giocattoli a valori specifici, oltre a dare loro maggiore visibilità e ad aiutarli a raggiungere determinati obiettivi commerciali. Quando si selezionano gli influenzatori genitoriali per rappresentare un marchio, i loro profili sui social media e i contenuti che condividono devono essere completamente in linea con i valori dell’azienda, così come l’idea che i giocattoli siano una parte importante dello sviluppo dei loro figli.

Federica DiFederica

Tutte le tendenze dei social network nel 2019

Strategie, nuove sfide e obiettivi fanno parte di tutto ciò che i brand propongono per raggiungere i propri clienti. E in questo 2019, l’ambiente digitale sarà più dinamico e stabilirà nuovi standard.

Queste previsioni sono state fatte da Hootsuite, la società che ha condotto un’indagine in cui ha delimitato una mappa di cinque tendenze nei social network per navigare e avere successo nel corso dei mesi di quest’anno. Il rapporto “si basa su un’indagine su oltre tremila clienti di Hootsuite – dalle grandi aziende alle piccole agenzie – eseguiti alla fine del 2018“, ha spiegato il responsabile dei contenuti.

Inoltre, aggiunge, il rapporto includeva informazioni rivelatrici su interviste avute con dozzine di analisti del settore. Secondo le nuove linee guida, i marchi dovrebbero essere più trasparenti e raccontare storie vere ed emozionanti.

La fiducia è il fattore più importante di tutti. Dopo il problema della diffusione dei dati di Facebook, le regole del gioco sono leggermente cambiate, lasciando un cattivo risultato: le persone si fidano di meno.

 

I punti chiave

Iniziare da zero. È tempo di ricostruire la fiducia. Le marche sono umanizzate, mentre il cerchio della fiducia nei social network si restringe.

Tornare al contenuto. Non si può lasciare da parte le storie. I team di contenuti si adattano ai nuovi formati offerti dalle storie da condividere.

Migliore pubblicità. Chiudere il vuoto pubblicitario. L’aumento della concorrenza negli annunci pagati su reti richiede ai marketer di migliorare la propria strategia.

Essere aggiornati. Presuppone decifrare il codice commerciale. I progressi nelle tecnologie di acquisto di rete stimolano (finalmente) gli acquisti.

Gli utenti non smettono di essere protagonisti. Le piattaforme di messaggistica sono padrone del settore. Gli utenti richiedono migliori esperienze personali faccia a faccia.

Send this to friend