Archivio dei tag infedeltà

Federica DiFederica

Che cos’è il “micro-cheating” e quando diventa una vera infedeltà?

C’era un tempo in cui l’infedeltà era legata a una macchia di rossetto sul collo di una maglietta, all’odore di profumo sul risvolto della camicia o alla ricevuta incriminante nella tasca dei pantaloni. Anche quando i social network hanno iniziato a emergere, gli indizi erano chiari: un bacio sulla foto di una festa e si poteva credere qualunque cosa. Ma ora, nell’era delle app di appuntamenti e dei messaggi diretti, le cose sono diventate un po’ più complicate.

Ed è qui che entra in gioco il micro-cheating, la parola d’ordine per l’infedeltà, che potrebbe essere tradotta dall’inglese come “micro-inganno“.

 

Micro-tradimento: sei infedele al tuo partner senza rendertene conto

Come suggerisce il nome, questa tendenza ha a che fare con quelle piccole cose che si potrebbe pensare non siano poi così malvagie… ma possono esserlo. E qui sorge il dilemma: se include azioni sottili, come viene definito il micro-cheating?

Sì, dice Martin Graff, professore di psicologia all’Università del Galles del Sud, Regno Unito. In un recente articolo pubblicato da una rivista di psicologia, spiega come l’infedeltà si è evoluta mentre le nostre vite si svolgono sempre più su Internet.

Graff definisce micro-imbroglio qualsiasi atto o comportamento di qualcuno in un rapporto che suggerisce che v’è una terza persona emotivamente o fisicamente coinvolta. Il fatto che comunichiamo sempre di più su Internet rende le relazioni altrettant ambigue.

Prima degli smartphone , il micro-cheating potrebbe essere paragonato all’abitudine di togliere la fede quando si usciva. Ma nell’era digitale è più facile che mai mandare segnali a qualcuno per fargli capire di essere disponibile. Tuttavia, Graff dice che sebbene il micro-cheating non significhi sempre che si sta tradendo il partner, è un comportamento che può portare all’infedeltà. Qualcosa come preparare il terreno. “Il fatto che comunichiamo sempre di più su Internet rende le relazioni sempre più ambigue“, spiega.

Alla luce di tutto ciò, esiste un modo preciso per sapere se qualcuno viene ingannato o se sta imbrogliando? Ecco quattro possibili scenari dai quali mettersi in guardia.

 

1. Inviare un messaggio all’ex

Sei in un concerto con il tuo partner. E scopri che alcune canzoni ti riportano con il pensiero all’ex. Fai una foto e gliela mandi. E attendi la risposta. Che arriva. Se continui la conversazione, sei infedele?

Gli esperti dicono:  “Non c’è niente di sbagliato nell’essere in contatto con l’ex. La situazione è accettabile finché non stai cercando una riconciliazione, sei annoiato o cerchi attenzione. Molte persone scrivono al loro ex in cerca di un impulso veloce per il loro ego, se sanno che quella persona nutre ancora sentimenti nei loro confronti“.

Ma c’è chi asserisce hanno: “Perché uno dovrebbe voler entrare in contatto con un ex se la relazione è finita? Non importa quale sia l’intenzione, non è giusto. Direi che è un imbroglio“.

Livello di infedeltà: 3/5

 

2. “Mi piace” sui post di qualcuno sui social network

Sei a letto, spegni le luci ma non riesci a dormire. Inizi a scrollare su Instagram e ti piacciono le foto di qualcuno con cui, se non fossi impegnato/a, ti piacerebbe esserlo. Fai lo stesso durante il pranzo e sull’autobus sulla strada di casa, lasci alcune emoji sui suoi ultimi post, tra cui un cuore.

Gli esperti dicono: “Le persone che si sentono insicure possono essere più turbate e forse è un segno che c’è un problema più importante nella loro relazione“.

 

Livello di infedeltà: 2/5 se è prima del crepuscolo, 5/5 di notte.

 

3. Costruisci un’amicizia “platonica” su Internet

Sei andato in vacanza con un gruppo di amici dell’università e sei andato a far festa per una serata in cui ti sei divertito molto con qualcuno della tua classe. Diventare amici di Facebook sembrava un passo logico. Da lì, si finisce per seguirsi reciprocamente su Instagram. All’improvviso, un giorno ricevi un messaggio che ti chiede il numero: vuole parlarti.

Gli esperti dicono: “Devi essere onesto e rispettoso, avere una relazione stabile mentre fai questo genere di cose è fuori luogo“.

Ma per altri: “Spesso conoscere persone con le quali abbiamo delle cose in comune non credo ci sia niente di male, ma si deve essere molto chiari con l’altra persona per non fraintendere quella che è un’amicizia. Se si avvia lo scambio di messaggi diretti, in forma strettamente privata, stai nascondendo qualcosa“.

Livello di infedeltà: 4/5.

 

4. Non cancellare il profilo nelle applicazioni di appuntamenti

Dopo diversi mesi di utilizzo di app per appuntamenti, ci vuole un po’per rendere solida quella che sembra diventare una vera relazione. È fantastico, ma non hai ancora deciso di eliminare il tuo profilo nelle app. La usi anche quando sei annoiato.

Gli esperti dicono: “Non cancellare il proprio profilo dalle app di appuntamenti è assolutamente imperdonabile, è un segnale potente per far sentire l’altra persona ansiosa del fatto che non li hai eliminati“.

Livello di infedeltà: 10/5.

Send this to friend