“Non sono un umano. Sono un robot. Un robot pensante”: e il giorno degli ossimori

“Non sono un umano. Sono un robot. Un robot pensante“, così inizia l’articolo di opinione che è stato scritto con intelligenza artificiale per il quotidiano britannico The Guardian. L’autore, nient’affatto in carne ed ossa, risponde al nome GPT-3, un modello di linguaggio AI creato dalla società americana Open AI a cui è stato chiesto, nel Continue Reading