comunicazione-tecnologia

In un mondo in cui la tecnologia sta penetrando in tutte le aree della nostra quotidianità, è innegabile che trascorriamo la maggior parte del nostro tempo a guardare lo schermo dei nostri smartphone o a stare seduti davanti ad un computer, che sia per lavoro che per gioco.

Anche se la tecnologia ci assorbe e ci porta ad essere più sedentari e pigri del necessario, siamo perennemente collegati con mezzi virtuali. Diversi sondaggi hanno determinato che, in quanto esseri umani, e contro ogni previsione, ancora cerchiamo un’interazione sociale. E questa è una buona notizia.

Nell’immediato futuro, l’irruzione della tecnologia nelle nostre vite continuerà. Non solo è cambiato e cambierà il modo in cui comunichiamo con le persone che conosciamo, ma anche con quelli che non conosciamo e, in una certa misura, possiamo dire che la tecnologia è diventata così onnipresente nella nostra esistenza che non ne siamo nemmeno consapevoli.

 

I social network

È un argomento controverso su come i social network stiano cambiando il modo in cui comunichiamo. Piattaforme come Facebook e YouTube superano un miliardo di utenti attivi mensilmente. E questo dà origine a un’idea del modo in cui abbiano completamente ridefinito la maniera in cui costruiamo e manteniamo le relazioni.

Questi social network si sono fatti strada nei nostri uffici, nei salotti e persino nelle sale da pranzo delle nostre case. Sono persino diventati il ​​nostro modo preferito di incontrare le persone per stabilire relazioni “intime”.

Si stima che gli adulti trascorrano dalle 20 alle 28 ore settimanali sui social network e abbiano in media 275 connessioni personali attraverso i loro canali social. In alcuni casi, dove questi dati vengono superati, la persona può finire per soffrire di una certa dipendenza da Facebook o dal social network che usa. Tuttavia, solo l’11% degli intervistati vede/incontra fisicamente le proprie connessioni social su base regolare. La comunicazione così come la conosciamo sta cambiando rapidamente.

I social network, gli smartphone e i cloud hanno cambiato le nostre vite, hanno cambiato il modo di comunicare e continueranno a rivoluzionare l’azienda e il nostro modo di vivere nei prossimi decenni. Lo si vede nel modo di relazionarsi su una pagina Facebook e nel linguaggio non sempre appropriato usato dagli utenti, giovani e meno giovani.

Ma una domanda che è più una riflessione è d’obbligo: così come l’hanno trasformata – al momento in negativo – è possibile che i social media e la tecnologia risolvano un problema di comunicazione che oggi non sempre è così cordiale e appropriata?