Ne usciremo migliori: 3 motivi per cui ce la potremmo ancora fare

Ovunque viviate, probabilmente avete detestato il 2020 e non vedevate l’ora che finisse. È stato un anno di indicibili tragedie su scala globale. Milioni di persone sono state contagiate in tutto il mondo a causa del COVID-19, e milioni di vittime. In molti paesi, ciò è stato aggravato dalla crescente insicurezza, disuguaglianza e disordini civili. […]

Continue Reading

Cos’è la nomofobia, come individuarla e guarirne

La nomofobia è un disturbo che insorge nel 21° secolo, derivato dalla globalizzazione e dai progressi tecnologici che abbiamo sperimentato nel campo della comunicazione. Questo disturbo è definito come la paura di non essere in contatto con lo smartphone. Usiamo questi dispositivi quotidianamente per comunicare, informarci, guardare video, ascoltare musica, scattare foto e tante altre […]

Continue Reading

Perché scrivere a mano su carta e penna è più redditizio che scrivere su PC?

Credo di aver sempre avuto un diario, un taccuino, un blocchetto in borsa dove appuntare pensieri, nomi, qualsiasi cosa non dovesse essere perso nei meandri della memoria. Ho preso appunti quando andavo all’università o frequentavo corsi, appuntavo concetti chiave quando scrivevo una notizia più complessa o ero intenta nella stesura di una tesi o di […]

Continue Reading

William ed Harry rendono omaggio al loro nonno: due modi di ricordarlo a confronto

I due fratelli, William e Harry, si sono alternati nel ricordo del loro amato nonno a pochi minuti di distanza l’uno dall’altro. Ad essere distanti, ormai, sono le loro persone. E, a noi, dispiace un po’. Tuttavia, come sempre accade riguardo le loro rispettive vicende, anche il momento del dolore e del ricordo è passato […]

Continue Reading

La sedia mancante di Ursula von der Leyen e il galateo di Charles Michel dimenticato a casa

Parlo da persona che non si rinchiude in gabbie ideologiche. Non sono una femminista, ma sono una donna. Si è tanto discusso della sedia “mancante” di Ursula von der Leyen e dello sgarbo – chiamiamolo così – fatto ad una donna. Ma siamo così sicuri che lo sgarbo non sia stato fatto ad un intero […]

Continue Reading

Di quando Giuseppe Conte tornò a parlare sui social

Questo non è un articolo che tratterà di politica. Questo articolo parlerà della comunicazione politica. Ieri, chi ne era interessato, ha sicuramente seguito il discorso di Giuseppe Conte, intervenuto all’Assemblea del Movimento 5 Stelle. “Sono qui con voi perché ho accettato di cimentarmi in questa sfida“, ha esordito per poi proseguire: “molto complessa ma affascinante: […]

Continue Reading

Come è cambiata la comunicazione oggi: tra videoconferenze e videocall

Chiamiamole video chat, videoconferenze o con il poco entusiasmate call, chiamiamole come ci pare ma il dato è certo: oggi, in tempi pandemici, il modo di comunicare/lavorare/farci compagnia è nettamente cambiato. La videoconferenza può offrire vantaggi immediati, questo è indubbio, e può anche creare un vantaggio competitivo al nostro lavoro. Ma che ci abbia “sconvolto” […]

Continue Reading

Festa del papà: se gli auguri sono “troppo” social

Ne avevo parlato nel mio libro “Psicologia dei social network“. Mi riferisco alle ricorrenze, che non sono solo compleanni e onomastici. Mi riferisco, nello specifico, anche alle feste della mamma o, nel caso di oggi, la festa del papà.   Fare gli auguri non è un atto dovuto, ma un’esigenza che parte dal cuore, spontanea. […]

Continue Reading