Quanto sei dipendente dai social network?

Federica DiFederica

Quanto sei dipendente dai social network?

Voi sapete che già esistono cliniche di disintossicazione per smartphone-dipendenti? Questi sono – solo i primi – segni che la passione per il social networking sta diventando un problema serio.

Con la proliferazione dei social network era una conseguenza quasi scontata che diventassimo sempre più dipendenti dalla nostra vita virtuale. Snapchat, Facebook , Instagram stanno sostituendo la vita reale. Gli esperti in materia ritengono che la dipendenza da social network sia simile alla sensazione causata dal consumo di droghe come la cocaina o ecstasy. Nelle reti sociali sono spesso proiettati solo i momenti positivi della nostra vita quotidiana in modo che le interazioni con gli altri utenti spesso forniscano un senso appagante del riconoscimento e della felicità.

Ci sono alcuni segnali che possono aiutare a soddisfare il nostro livello di dipendenza sui social network:

  • La prima cosa da fare quando si aprono gli occhi è vedere tutti i social network cui si è iscritti per aggiornarsi.
  • Molto spesso si controllano i profili e si aspetta per ottenere – con la massima immediatezza – feedback positivi.
  • Si patiscono sintomi di frustrazione se non si ottiene visibilità sulle reti sociali.
  • Avidamente si esplorano i messaggi di nostri “amici” in cerca dei loro nuovi sviluppi. Per poi veder balenare il pensiero che la loro vita sia migliore della nostra.
  • Trovarsi con molte persone non impedisce di essere aggiornati o aggiornare i profili costantemente.
  • Si ha la necessità di pubblicare e fotografare tutto ciò che ci accade, dai pasti giornalieri ad una posa prima di coricarsi.
  • Compulsivamente riesplorare tutte le pubblicazioni sulla nostra bacheca.
  • Si sostituisce il faccia – a – faccia con i colloqui via internet, con i quali ci si sente più rilassati.
  • Si rimane online quasi tutto il giorno.
  • Uscire di casa senza lo smartphone è sinonimo di sforzo e tachicardie.

E ‘importante per evitare tale comportamento e sfruttare l’uso di reti di senso e la moderazione. Perché idealmente spegnere il telefono durante la notte e dare priorità rapporti personali piuttosto che virtuale.

Info sull'autore

Federica

Federica administrator

Commenta

Send this to friend