Archivio mensile maggio 2018

Federica DiFederica

Come cancellare i miei post da Facebook

C’è un modo molto semplice per rimuovere le tue pubblicazioni dal social network più popolare di questi tempi e si tratta di andare alle pubblicazioni in questione, fare clic sull’icona della freccia nell’angolo in alto a destra del post e cercare l’opzione “Elimina pubblicazione”. È necessario farlo con tutto ciò che si desidera eliminare. Sì, è un po’ noioso, ma il risultato è quello che volevamo.

Leggi anche: Come eliminare i tuoi post dai social network in modo massiccio

 

Elimina i post dal registro delle attività

Sarebbe meno fastidioso cancellarli manualmente vedendo tutti i tuoi post in un unico posto.

Passaggio 1: vai al menu generale di Facebook > Registro attività > Pubblicazioni.

Passaggio 2: fare clic sull’icona della matita che accompagna ciascun post e premere Elimina.

Elimina i post in blocco con Facebook Post Bulk Delete

Ma se vuoi eliminare molte pubblicazioni con pochi clic, è meglio utilizzare un software che lo consenta, poiché la piattaforma social non offre questa opzione. Social Book Post Manager è un’estensione con cui potremmo eliminare messaggi in modo massiccio. Segui questi passaggi:

Passaggio 1: installa l’estensione indicata in Google Chrome.

Passaggio 2: Una volta installato, accedi a Facebook e apri l’estensione. Vedrai un box con diverse opzioni da compilare. Qui puoi indicare l’anno, i mesi e, facoltativamente, le parole chiave che contengono i post che desideri eliminare.

Passaggio 3: Una volta indicati i dati sopra, è necessario premere il pulsante “Elimina post”. Vedremo i post trovati e ci verrà chiesto se vogliamo eliminarli.

Con questo plugin puoi anche smettere di seguire alcune Fanpage.

Federica DiFederica

GDPR: quale impatto immediato avrà sugli utenti dal 25 maggio 2018

Sebbene sia in vigore dal 24 maggio 2016, il 25 maggio 2018, il nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati dell’Unione europea o GDPR diventerà obbligatorio. Con la sua entrata in vigore, gli utenti acquisiscono nuovi diritti relativi ai propri dati personali, mentre le regole per le società che li trattano o le raccolgono si irrigidiscono.

Ciò significa anche che, nelle ultime settimane, hai sicuramente ricevuto diverse notifiche di tutti i tuoi servizi online che parlano delle modifiche che si svolgeranno da ora in poi. Per questo motivo, oggi ti spiegherò le modifiche immediate che questo nuovo regolamento avrà sugli utenti, modifiche a cui tutte le società e i servizi online che utilizzerai dovranno rispettare.

Questi regolamenti riguarderanno sia le organizzazioni che le società che agiscono come responsabili del trattamento dei dati, che determinano le finalità e i mezzi, nonché quelli che sono i responsabili del trattamento dei dati. Ci sono alcune differenze minime tra le richieste verso l’una o l’altra, ma insieme devono assicurarsi che gli utenti possano beneficiare dei loro diritti.

 

Cos’è il GDPR

Il GDPR (regolamento generale sulla protezione dei dati) è la nuova normativa in materia di protezione dei dati dei cittadini che vivono nell’Unione europea . È la prima regola del suo genere che coinvolge allo stesso modo tutti i paesi dell’UE, assumendo regole unificate che tutti devono rispettare.

Per anni, molte aziende e settori – come quello della tecnologia – hanno richiesto una regolamentazione di queste caratteristiche dal momento che, operando in Europa, hanno dovuto affrontare 28 legislazioni diverse sull’uso e il trattamento dei dati personali. D’ora in poi, questo non sarà un problema, poiché tutti avranno standard unificati.

Gran parte del contenuto del GDPR si basa su regole stabilite da precedenti misure dell’UE sulla privacy. Tuttavia, estende una parte di ciò che già proteggeva in due punti fondamentali: requisiti maggiori quando si tratta di ottenere dati personali di cittadini europei e sanzioni molto più severe con multe per infrazioni, fissate al 4% del fatturato globale di una società.

 

Perché tutti i servizi ora parlano di te

Questo nuovo regolamento è entrato in vigore il 24 maggio 2016, ma la maggior parte dei principali servizi online non ha iniziato ad attuare misure di conformità fino a poche settimane fa. Ciò è dovuto al fatto che nei suoi primi due anni in vigore, il GDPR non era obbligatorio.

Il regolamento generale sulla protezione dei dati diventerà obbligatorio a partire dal 25 maggio 2018. Ciò significa che dal 26 maggio 2018 tutti i servizi che operano nei paesi dell’UE dovranno conformarsi al GDPR se non vogliono essere esposti a sanzioni.

Se Facebook, Google, Twitter e tutte queste aziende ti avvertono ora è perché hanno lasciato gran parte del lavoro all’ultimo momento e hanno preferito non rispettare i regolamenti fino a poco prima che diventasse obbligatorio. Pertanto, è possibile che in queste ultime ore che rimangono fino a domani, ci siano altri servizi ritardatari che continueranno ad avvisarti dei cambiamenti che faranno per conformarsi ad esso.

Federica DiFederica

Come eliminare i tuoi post dai social network in modo massiccio

Come eliminare i tuoi post dai social network in modo massiccio

Chi si ricorda di Clean Slate? Quel programma, creato da Rykin Data, divenne uno dei tesori più preziosi in The Dark Knight Rises di Christopher Nolan. Il software, ambito da John Dagget, Selina Kyle (Catwoman) e persino Bruce Wayne (Batman) stesso, potrebbe eliminare l’identità di uno qualsiasi dei diversi database con un solo nome. Sicuramente con i recenti eventi che circondano la privacy, più di qualcuno penserà che un tale strumento sarebbe molto utile.

La verità è che esistono già strumenti come Clean Slate. E, anche se non sono così sofisticati da cancellare la nostra identità dal registro nazionale, possono facilitare l’eliminazione dei nostri social network. Queste sono alcune alternative: Deseat.me , JustDeleteMe e AccountKiller.

D’altra parte, è probabile che per molti utenti eliminare i propri account nei social network non sia un’opzione. Anche così, è possibile recuperare un po’ di privacy se esaminiamo attentamente le impostazioni su di essa ed eliminiamo tutte le nostre pubblicazioni. Quest’ultima operazione è complessa, poiché la maggior parte dei social network consente l’eliminazione delle pubblicazioni una per una. Tuttavia, esistono strumenti e metodi che ci consentono di rimuovere in modo massivo il contenuto che abbiamo pubblicato nelle nostre reti.

Iniziamo, quindi, a familiarizzare con questi strumenti e metodi, in modo da poter eliminare in modo massiccio i nostri post su Facebook, Twitter, Instagram e Google+.

To be continued… 

Federica DiFederica

Suggerimenti generali sulla privacy per l’utilizzo dei social network

Acquisisci familiarità con le impostazioni sulla privacy disponibili su qualsiasi social network che utilizzi e rivedi frequentemente le tue impostazioni sulla privacy. Su Facebook, ad esempio, potresti voler assicurarti che l’impostazione della privacy predefinita sia “Solo amici”. In alternativa, utilizzare l’impostazione “Personalizzata” e configurare l’impostazione per ottenere la massima privacy.

  • Stai attento a condividere il tuo compleanno, età o luogo di nascita. Questa informazione potrebbe essere utile ai ladri di identità e alle società di data mining. Se ritieni di pubblicare il tuo compleanno, età o luogo di nascita, limita chi ha accesso a queste informazioni utilizzando le impostazioni sulla privacy del sito.
  • Cerca di essere consapevole delle modifiche ai termini di servizio e alle norme sulla privacy di un social network. Considera la possibilità di iscriversi a un feed RSS per tenere traccia dei cambiamenti nelle politiche del sito web (che copre alcuni, ma non tutti i social network).
  • Non aver paura di non taggare le tue foto e chiedere di rimuovere i contenuti.
  • Prendi in considerazione l’utilizzo di un ad-blocker e/o di uno script-blocker. Ciò potrebbe causare il malfunzionamento di alcuni siti Web, ma aiuta a prevenire il rilevamento e il malware, sia mentre si utilizza il social network sia mentre si naviga sul Web in generale.
  • Fai attenzione quando pubblichi qualsiasi tipo di posizione o utilizza le funzionalità di geo-tagging.
  • Prestare attenzione quando si utilizzano applicazioni di terze parti. Per il massimo livello di sicurezza e privacy, evitarli completamente. Se si considera l’utilizzo di uno, rivedere l’informativa sulla privacy e i termini di servizio per l’applicazione.
  • Se ricevi una richiesta di connessione con qualcuno e riconosci il nome, verifica l’identità del titolare dell’account prima di accettare la richiesta. Prendi in considerazione la possibilità di chiamare l’individuo, inviare una e-mail al suo account personale o persino fare una domanda a cui solo il tuo contatto sarebbe in grado di rispondere.
  • Se ricevi una richiesta di connessione da uno sconosciuto, la cosa più sicura da fare è rifiutare la richiesta. Se si decide di accettare la richiesta, utilizzare le impostazioni sulla privacy per limitare quali informazioni sono visualizzabili allo sconosciuto e fare attenzione a inserire informazioni personali sul proprio account, come la posizione corrente e le informazioni personali.
  • Prendi ulteriori precauzioni se sei vittima di stalking, molestie o violenza domestica.
  • Considera di “sfoltire” la tua lista di “amici” su base regolare. È facile dimenticare con chi ti sei collegato nel tempo e, quindi, con chi condividi le informazioni.
  • Assicurarsi di disconnettersi dai siti di social network quando non è più necessario connettersi. Ciò può ridurre la quantità di tracciamento della tua navigazione web e ti aiuterà a impedire agli estranei di infiltrarsi nel tuo account.
Federica DiFederica

Suggerimenti utili quando ci si registra ad un social network

Esistono molti modi in cui le informazioni sui social network possono essere utilizzate per scopi diversi da quello che l’utente intendeva. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti pratici per aiutare gli utenti a ridurre al minimo i rischi di privacy durante l’utilizzo dei social network.

Tieni presente che questi suggerimenti non sono efficaci al 100%. Ogni volta che scegli di interagire con siti di social network, stai assumendo determinati rischi. Il buon senso, la cautela e lo scetticismo sono alcuni degli strumenti più potenti che devi considerare per proteggerti.

Quando si registra un account:

  • Usa una password complessa diversa da quelle che usi per accedere ad altri siti. Idealmente, utilizzare un gestore di password per generare e memorizzare le password;
  • Se ti viene chiesto di fornire domande di sicurezza, utilizza informazioni che altri non potrebbero conoscere o, ancora meglio, non utilizzare affatto informazioni accurate. Se si utilizza un gestore di password, registrare le domande e risposte false e fare riferimento al gestore di password se è necessario ripristinare l’account;
  • Prendi in considerazione la creazione di un nuovo indirizzo email da utilizzare solo con i nostri profili di social media;
  • Fornisci la quantità minima di informazioni personali necessarie o che ti senti tranquillo nel fornire;
  • Controlla l’informativa sulla privacy e i termini di servizio;
  • Durante il processo di registrazione, i social network spesso ti sollecitano a fornire una password dell’account e-mail in modo che possano accedere alla tua rubrica. Se consideri di utilizzare questa funzione, assicurati di leggere tutti i termini in modo da capire cosa verrà fatto con queste informazioni.

Send this to friend